Miele e cannella: i benefici di una meravigliosa combinazione

MIELE E CANNELLA: L’UNIONE CHE FA LA FORZA miele-cannella

L’unione del miele e della cannella è stata usata per secoli nella medicina ayurvedica e in quella cinese. La cannella è una delle spezie più antiche che l’umanità conosca. Questi due ingredienti, con capacità uniche ingerite separatamente, hanno una lunga storia come rimedi casalinghi.

Gli enzimi che combinano il miele con gli oli essenziali di cannella reagiscono per formare perossido di idrogeno tra l’altro, un composto ampiamente utilizzato nel CAD come trattamento orale ed endovenosa in numerose patologie.

Miele e cannella sono due prodotti che hanno la capacità di fermare la crescita di batteri e funghi e sono usati come conservanti naturali per le loro effettive proprietà antimicrobiche.

Alcuni studi riportano che l’assunzione combinata di entrambe le sostanze alimentari favorisce la guarigione naturale di molte malattie ed è una formula che porta innumerevoli benefici per la salute.

ATTENZIONE: La cannella da utilizzare per questa preparazione e per un consumo più sicuro è la cannella di Ceylon (Cinnamomum zeylanicum o Cinnamomum verum).

And a drop of honey bees

Miele biologico d’Abruzzo, direttamente dal produttore. Contatto: (+39) 3201161307

MIELE E CANNELLA: PRINCIPALI BENEFICI

Ecco alcuni dei vantaggi di questa combinazione (diversi tipi di preparazione in cui questa combinazione può essere utile in alcune malattie):

  • Malattie cardiache

Fare una pasta di miele e cannella in polvere, spalmare sul pane ogni mattina, invece della marmellata, e mangiarla regolarmente come parte della colazione. Questo ridurrà il colesterolo nelle arterie e potrebbe aiutare la persona a diminuire il rischio da infarto. Inoltre, coloro che hanno già avuto un attacco di cuore, se si segue questa procedura, sarà protetto dal subire un altro attacco di cuore. L’uso regolare di queste sostanze aiuta a mantenere sana la respirazione e a rafforzare il muscolo e il movimento ritmico del cuore.

  • Artrite

Pazienti affetti da artrite possono prendere tutti i giorni, mattina e sera una tazza di acqua calda con due cucchiai di miele e un cucchiaino di cannella in polvere. Se assunto regolarmente anche artrite cronica può migliorare.

  • Digestione

Cannella spruzzata su due cucchiai di miele prima dei pasti può ridurre l’acidità e anche digerire gli alimenti pesanti.

  • Influenze e raffreddori

Uno scienziato in Spagna ha dimostrato che il miele contiene un ingrediente naturale che uccide i germi dell’influenza e protegge i pazienti dal freddo.

  • Longevità

Tè a base di miele e cannella in polvere, presa regolarmente riduce il danno causato dall’invecchiamento nei tessuti. Prendete quattro cucchiai di miele, uno di cannella in polvere e tre tazze di acqua bollente per fare un tè. Prendete un quarto di tazza, 3-4 volte al giorno. Mantiene la pelle fresca e riduce i danni causati dai radicali liberi e l’invecchiamento dei tessuti, allungando il periodo di vitalità regolarmente più di 100 anni.

  • Infezioni della vescica

Prendete due cucchiai di cannella in polvere e un cucchiaio di miele; metteteli in un bicchiere d’acqua tiepida e bere normalmente. Distruggerete i germi nella vescica.

  • Colesterolo

Due cucchiai di miele e tre cucchiaini di cannella in polvere mescolato in 400 ml. di tè somministrati ad un paziente con livelli elevati di colesterolo, abbassano i livelli di sangue del 10 per cento nelle prime due ore di trattamento. Come detto sopra per i pazienti artritici, se preso tre volte al giorno, agisce molto bene sui problemi cronici, migliora il colesterolo.

  • Raffreddore

Coloro che soffrono di freddo intenso possono prendere un cucchiaio di miele tiepido con 1/4 di cucchiaino di cannella per tre giorni. Questo metodo può curare qualsiasi colpo di freddo.

  • Stomaco

Il miele preso con la cannella aiuta anche a curare le ulcere dello stomaco.

  • Gas

Studi condotti in India e in Giappone rivelano che il miele e la cannella riducono i gas nel sistema digestivo.

  • Sistema immunitario

L’uso quotidiano di miele e cannella in polvere rinforza il sistema immunitario e protegge l’organismo da batteri e virus. Gli studiosi hanno trovato nel miele vari tipi di vitamine e ferro in grandi quantità.

L’uso costante di miele rinforza i globuli bianchi e protegge contro le malattie.

  • Brufoli

Tre cucchiai di miele e cannella in polvere, facendo una pasta, si possono applicare sui brufoli prima di dormire, lavare il giorno dopo con acqua tiepida. Se fatto per due settimane i brufoli verranno eliminati

  • Infezioni della pelle

L’applicazione di miele e cannella in polvere in parti uguali sulle parti colpite aiuta la guarigione degli eczema e di tutti i tipi di infezioni della pelle.

  • Perdita di peso

Al mattino, mezz’ora prima di colazione e prima di andare a letto, bere una tazza di acqua bollita con miele e cannella. Se si beve regolarmente, riduce il peso. Inoltre, bere la miscela regolarmente aiuta a non far accumulare il grasso nel corpo.

  • Fatica

Studi hanno dimostrato che lo zucchero indebolisce e riduce quindi la quantità di forza nel corpo. Gli adulti che prendono il miele e la cannella in polvere in parti uguali, sono più attivi. Il Dr. Milton, che ha svolto la ricerca, dice che un bicchiere d’acqua con un cucchiaio di miele e un pò di cannella ogni giorno lo aiuta ad avere più vitalità.

  • Alitosi (alito cattivo)

In America del Sud vi è l’abitudine nelle persone di fare gargarismi con un cucchiaio di miele e cannella in acqua calda, mantenendo l’alito fresco tutto il giorno.

  •  Perdita dell’udito

Ogni giorno, il miele e la cannella in polvere in parti uguali aiuta la riparazione dei tessuti danneggiati dalle orecchie.

Fonte: www.versoluno.com

Annunci

ORTE, AL VIA L’OTTAVA MEDIEVALE DE SANTO EGIDIO

Un viaggio attraverso i secoli, fino al 1396, anno in cui papa Bonifacio IX solennizzò la festività;  riporterà tutto il fascino del medioevo in città, tra storia, tradizioni e percorsi enogastronomici. Fino al 13 settembre.
di GIOVANNA MALORI su  Tuscia Times

©TusciaTimesORTE – Tutto pronto per la tradizionale Ottava Medievale di Santo Egidio, al via questa sera, 31 agosto, con la benedizione dei gonfaloni delle sette contrade.
Un viaggio attraverso i secoli, fino al lontano 1396, anno in cui papa Bonifacio IX solennizzò la festività, riscoperta da circa quarant’anni e che da oggi fino al 13 settembre riporterà tutto il fascino del medioevo in città, tra storia, tradizioni e percorsi enogastronomici.

©TusciaTimesA presentare l’evento a Palazzo Gentili, sede della Provincia, l’archeologo Giancarlo Pastura, presidente dell’ufficio turistico di Orte nonchè operatore scientifico del Museo Archeologico cittadino e Fabrizio Moretti, rettore dell’Ente Ottava Medievale.  “La festa ha un carattere prettamente culturale” ha spiegato MorettiIn programma ci sono tanti appuntamenti, presentazioni di libri e convegni che puntano a riscoprire la storia cittadina“.

Nel dettaglio la festa entrerà nel vivo il 1 settembre con la messa solenne nella Basilica di Santa Maria Assunta presieduta da S.E. Mons. Romano Rossi Vescovo della Diocesi di Civita Castellana in onore di Santo Egidio alle ore 11:30 e culminerà, la sera dello stesso giorno, con il concerto gratuito in piazza della Libertà di Peppino di Capri, cui seguirà la tradizionale “Tombolata” e uno spettacolo pirotecnico alle ore 24.

S.E. Mons. Romano Rossi diocesi di Civita Castellana

S.E. Mons. Romano Rossi  Vescovo della Diocesi di Civita Castellana

Giovedì 3 settembre apertura delle taverne, che proporranno piatti ispirati al medioevo, con musica e giochi in Piazza della Libertà a partire dalle ore 22.

Il 4 settembre presentazione di libri storici a Palazzo Roberteschi intorno alle ore 18, orario in cui verrà inaugurato il Mercato Medievale lungo le vie e le piazze cittadine, animate da spettacoli di artisti di strada. Alle ore 22, invece, appuntamento teatrale con “La farsaccia d’Orlando” in Piazza della Libertà.

5 settembre importante appuntamento a Palazzo Roberteschi alle ore 17 con la conferenza dell’archeologo numismatico Samuele Ranucci, che presenterà i rinvenimenti monetali del porto fluviale di Seripola.
Alle 22 spettacolo in Piazza della Libertà con il triangolare degli sbandieratori.

Domenica 6 settembre l’atteso “Trofeo delle Sette Contrade”, gara podistica che prenderà il via alle ore 10 da località Fabbri con arrivo in Piazza della Libertà, mentre alle 18 sempre a Palazzo Roberteschi verranno illustrate ricerche e prospettive di Orte Sotterranea, a cura di Giancarlo Pastura e del responsabile del Museo Civico Archeologico di Orte, Stefano Del Lungo.
Alle ore 18:30 corteo dei bambini e alle 22 “Lo Giuramento de lo Podestà”, durante il quale maggiorenti e nobiltà delle contrade assisteranno alla cerimonia di donazione dell’Anello d’Argento.

Lunedì 7 settembre Festa delle Contrade dalle ore 20 con i tradizionali cortei e la sfida tra contradaioli, che proseguiranno nei giorni seguenti, fino al grande corteo storico previsto per il 13 settembre alle ore 15.

Segnaliamo sabato 12 settembre l’interessante presentazione “Viaggio nell’antico patrimonio urbano della Città di Orte” di Fabrizio Moretti, presso la sala conferenze di Palazzo Roberteschi, il Palio degli Arcieri che avrà luogo domenica 13 settembre alle ore 17 in Piazza della Libertà e alle 23 l’estrazione della lotteria di Santo Egidio.

Per info e prenotazioni:
info@ottavamedievale.it 0761-493148 366-3154218
proloco.orte@libero.it 0761-403240
visitaorte@gmail.com 0761-404357 348-7672750
http://www.visitaorte.com
http://www.ortecitta.it

Link articolo originale: http://www.tusciatimes.eu/?p=102290

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: